Testimonianze pubblicate
427

Ho sconfitto il virus e la tossicodipendenza

Umberto B.

Ciao a tutti,sono Umberto e ho 25 anni. Ho scoperto di essere HCV positivo nel 2011 in seguito al mio primo prelievo di sangue,effettuato in una comunità di recupero per tossicodipendenti. Dopo questa terribile scoperta,decisi di continuare prima il mio percorso in comunità,durato 18 mesi.

Nel mio ritorno a casa,con il supporto di mio padre decisi di iniziare quest'altra battaglia contro l'epatite C. Dopo una serie di esami, ho iniziato la mia cura con Interferone e ribavirina,che dopo 3 mesi si rivelò inutile,risultavo sempre positivo. A quel punto il mio epatologo mi consigliò di aggiungere un terzo farmaco (Telaprevir)

Dopo circa 3 mesi di aggiunta di Telaprevir il virus è risultato non rilevabile. Ho terminato la mia cura a luglio del 2015. Durante il corso della mia terapia,l'interferone è stato il mio peggior nemico,ricordo che ogni volta che arrivava il venerdì al solo pensiero di farmi la puntura il pomeriggio stavo molto male. Non mi sono mai arreso,volevo a tutti costi distruggere il virus,Andavo avanti con l'idea che tutti i pesanti effetti collaterali servissero a distruggere il virus.

L'eroe di questa mia avventura è mio padre. All'età di 16 anni ho perso mia madre per un tumore al seno. Da li ci fu un disordine nella mia vita che costrinse mio padre ad abbandonare il suo lavoro 3 anni prima della fine completa. Decise di starmi vicino e combattere con me. Ora posso dire insieme abbiamo sconfitto la tossicodipendenza e il virus dell'epatite C. Non bisogna mai arrendersi.

Umberto B.