Testimonianze pubblicate
427

Finalmente soddisfatto

G.S.

Buongiorno, sono un ex paziente, posso dire di essere un uomo felice, guarito dall’EPATITE C. A maggio del 2016 ho effettuato l’ultimo esame di controllo HCV con risultato negativo. Sono un uomo di 50 anni, la mia storia inizia nel 2002, io restio agli aghi (nel periodo dell’infanzia ho avuto un incidente ed ho subito numerose cure), mi rifiutavo di fare semplici prelievi di sangue. Una volta, convinto dal medico di base, ho effettuato gli esami; Ringrazierò ancora oggi il mio medico, perché l’esito delle analisi si rilevarono subito disastrose. I risultati delle transaminasi erano: ALT 271 AST 115 GAMMA GT 128. Il mio medico mi indirizzò subito verso la Gastroenterologia dell’ospedale Silvestrini di Perugia, dove ho trovato un personale medico all’altezza della situazione a partire dal Professore fino agli infermieri. Dopo vari controlli, ero affetto da Epatite cronica attiva HCV.

Nel mese di luglio 2002 iniziai la cura; La terapia consigliata era: PeG intron fiale, 1fl a settimana e Rivabirina 2 cps a colazione e 3 dopo cena tutti i giorni per 12 mesi. Il primo mese è stato veramente duro, un’ora dopo aver effettuato la fiala di Interferone, mi saliva la febbre a 39, per tutto il giorno seguente e male alle ossa. Per i primi tre mesi i risultati erano soddisfacenti, infatti l’HCV era negativo ed io mi incoraggiavo dicendomi dai che ce la fai, poi però con il passare dei mesi l’HCV diventò positivo. Nell’ anno 2004 mi rassegnai, perché i medici mi avevano informato, che in Italia, purtroppo ancora non c’erano nuove cure per sconfiggere l’Epatite C; andavo avanti per mesi e mesi facendo controlli su controlli.

Nel 2011 la Dottoressa, che mi aveva in cura mi disse con grande gioia, che era uscita una nuova cura, denominata TRIPLICE TERAPIA con Telaprevir; Mi spiegò che la cura era abbastanza dura e complicata, di avere costanza e pazienza, gli risposi, che mi sarei impegnato al massimo pur di raggiungere il risultato sperato e così nel novembre 2013 iniziai la cura. La terapia consigliata era: Interferone Pegilato 180mg 1fl sottocute a settimana, Rivabirina 3 cps dopo colazione e 3 cps dopo cena tutti i giorni per 12 mesi, Telaprevir (incivo) 3 cps alle ore 8,00 e 3 cps alle ore 20.00 tutti i giorni per 3 mesi. Prima di prendere il Telaprevir dovevo ingerire un pasto che conteneva 20 gr di grassi, sia il mattino che la sera. Fortunatamente il dosaggio di Interferone non mi ha causato reazioni collaterali e mese dopo mese i risultati dall’ HCV erano sempre in negativo, fino al termine della cura ottobre 2014 e per tutto l’anno 2015 l’HCV era negativo. Riprendendo l’inizio del racconto sono un uomo soddisfatto e spero di aver sconfitto il virus e auguro a tutte le persone affette, da questa malattia, di poterla sconfiggere.

Cordiali Saluti

G.S.