Testimonianze pubblicate
427

Finalmente libero

Vincenzo Di Pierro (Puglia)

Mi è stato rilevato l'HCV nel 2003. Per me è stato un fulmine a ciel sereno, faticavo a non pensarci e dormivo poco. Poi mi sono rasserenato e dietro consiglio dell'epatologo del paese ho iniziato la prima terapia con interferone 3 volte la settimana rivabirina e amantadina, gli effetti collaterali erano insopportabili ma ho resistito fino al sesto mese quando il dottore non vedendo risultati mi ha sospeso la terapia.

Nel 2010 mi sono rivolto a un epatologo del paese vicino e con una duplice terapia che non dava i risultati sperati ho dovuto interrompere anche questa. Mi ero rassegnato a convivere con questo nemico finché il dottore a visita periodica mi propone di fare terapia triplice con victrelis, non volevo perché avevo paura che in caso di non guarigione avrei avuto il danno degli effetti collaterali, ma il Dott. Cuccorese parlandomi da amico ha insistito mettendosi a disposizione per ogni mia necessità.

Dopo 4 settimane con duplice terapia il virus aveva diminuito la sua forza di 3/4. Il dottore mi disse che la speranza di guarigione era intorno al 75%. Dopo altre 4 settimane con l'aggiunta del victrelis il virus è risultato non rilevabile e passato in negativo. Faticavo a crederci ma il dottore mi ha detto che non sempre questo avviene ma è possibile. Ringrazio Dio per questi medici che si adoperano per i propri pazienti anche se ne hanno tanti e volte fastidiosi. Io sono felice e anche se dovrò portare a compimento il protocollo lo faccio volentieri, gli effetti collaterali non mi scoraggiano ora so che alla fine riuscirò a liberarmi di questo nemico.

Grazie a tutti voi con i vostri consigli e al Mio Dottor Cuccorese paziente e amorevole. Dio ci benedica

Vincenzo Di Pierro (Puglia)